Tiziano Vecellio l’oratore (1538-1612), discendente dal ramo di Andrea Vecellio, cugino di Vecellone Vecellio, antenato di Tiziano. Come il padre Vecellio Vecelli fu avvocato e letterato, attivo a Venezia e in Cadore; fu nominato cavaliere di San Marco dopo avere pronunciato un’orazione in onore di Venezia e del doge Sebastiano Venier, in seguito alla vittoria delle Curzolari o di Lepanto, evento che vide vittoriosa l’Europa cristiana contro l’avanzata dei Turchi e che ebbe un’enorme risonanza nella cultura del tempo.
TORNA AL SOFFITTO DELLA MAGNIFICA
Tiziano Vecellio l’oratore (1538-1612), discendente dal ramo di Andrea Vecellio, cugino di Vecellone Vecellio, antenato di Tiziano. Come il padre Vecellio Vecelli fu avvocato e letterato, attivo a Venezia e in Cadore; fu nominato cavaliere di San Marco dopo avere pronunciato un’orazione in onore di Venezia e del doge Sebastiano Venier, in seguito alla vittoria delle Curzolari o di Lepanto, evento che vide vittoriosa l’Europa cristiana contro l’avanzata dei Turchi e che ebbe un’enorme risonanza nella cultura del tempo.
TORNA AL SOFFITTO DELLA MAGNIFICA